www.95032.it Belpasso si appresta a compiere il passo decisivo per divenire la “Città delle Cento delle Sculture”, coronando un percorso di crescita artistica e culturale iniziato solo tre anni fa: nella mattina di venerdì 20 maggio, nel centro storico, comincerà infatti la collocazione delle 33 statue di pietra lavica scolpite durante le 4 edizioni (tre delle quali internazionali) del Simposio “Oro Nero dell’Etna”, che si sono tenute a Belpasso dal Luglio 2014 ad oggi.
Entusiasta il sindaco Carlo Caputo, che sul lancio del brand “Città delle Cento Sculture” ha fortemente creduto sin dalla prima edizione del Simposio di Scultura: “Venerdì sarà per molti versi una giornata storica per la nostra città: Belpasso vedrà infatti cambiare il volto del proprio centro storico con la collocazione di nuove opere d’arte scolpite a Belpasso e per Belpasso nell’ambito di un progetto ambizioso e di lungo periodo. Un segnale forte – prosegue il primo cittadino – che viene lanciato all’Europa ed al Mondo: Belpasso è una città a forte vocazione artistica non solo per le indelebili glorie teatrali e letterarie del proprio passato, ma anche per una produzione scultorea del tutto nuova, che porta già le firme di alcuni dei più grandi artisti al mondo e degli alunni più promettenti delle migliori Accademie delle Belle Arti d’Italia e che soprattutto si basa sulla riscoperta in campo artistico della Pietra Lavica, risorsa unica e preziosa del nostro territorio. Con la collocazione delle prime statue – conclude Caputo – saremo già quasi ad un terzo di questo splendido percorso, che porteremo a compimento nei prossimi anni: abbiamo infatti le risorse, le motivazioni ed il know-how per proseguire sulla strada intrapresa”.

A spiegare i dettagli dell’Operazione è l’assessore Tony Di Mauro: “A partire da venerdì mattina, in quattro diverse giornate, saranno collocate ben 22 statue sulle 33 in nostro possesso, lungo un percorso pianificato dall’apposito comitato comprendente membri dell’amministrazione comunale e professori dell’Accademia delle Belle Arti di Catania: in particolare le statue saranno collocate nelle vie Roma e Vittorio Emanuele, nella Villa Comunale ed in Piazza Stella Aragona. Contestualmente – conclude Di Mauro – sarà collocata per le strade del centro la segnaletica turistica indicante l’itinerario delle Cento sculture: infine a Giugno sarà organizzata una tre giorni di cultura dedicata a questo itinerario durante la quale sarà aperta anche la sezione museale di Casa Russo Giusti contenente i bozzetti originali delle statue collocate nel Centro storico”.